10 consigli per dormire bene

e fare il carico di energia

Una buona dormita ti dà una sferzata di energia e ti rende produttiva. Solo se hai dormito bene, infatti, sarai in grado di far fronte alle molte richieste che il tuo lavoro e la tua famiglia ti richiedono. Con il passare del tempo poi, quando subentra la menopausa per molte donne fare una bella dormita è come un sogno. Spesso si svegliano sudate e iniziano a rigirarsi nel letto da una parte all’altra senza riuscire a riaddormentarsi. Non c'è da stupirsi se la mattina dopo sono completamente distrutte e assonnate. Soprattutto quando le vampate di calore arrivano durante le fasi di sonno profondo, può essere molto debilitante e quando questa condizione persiste per un periodo di tempo prolungato la vita quotidiana ne risente fortemente.

Mentre i sudori notturni in realtà sono un tipico effetto collaterale della menopausa, anche lo stress e la tensione possono privarti del sonno. I problemi sul lavoro, le preoccupazioni per i bambini sono altri fattori che insidiano le ore notturne.

Insomma, la lista dei fattori che disturbano un sano riposo notturno potrebbe continuare ancora a lungo, ma preferiamo passare alla pratica e darti subito i 10 consigli su come dormire meglio:

  1. Ognuno di noi ha esigenze diverse, ma la temperatura ideale della camera da letto dovrebbe aggirarsi tra i 16 e i 19 gradi. Assicurati inoltre che la camera sia silenziosa e sufficientemente buia.
  2. Computer, TV e smartphone sono tassativamente vietati. La luce degli schermi infatti contribuisce a mantenerti sveglia. Evita quindi l’utilizzo di dispositivi elettronici a partire da almeno 1 o 2 ore prima di andare a letto.  La camera da letto è fatta solo per dormire.
  3. Affronta e discuti vari problemi e preoccupazioni durante la giornata e non portarteli a letto la sera
  4. Mangia l'ultimo pasto del giorno dalle due alle tre ore prima di coricarti e evita di mangiare cibi pesanti.
  5. Non bere bevande che contengano caffeina dopo le 16:00. Evita anche di bere alcolici la sera. Dopo averli bevuti potresti addormentarti bene, tuttavia disturbano il sonno e rischi di svegliarti durante la notte. In alternativa puoi bere un infuso a base di valeriana, melissa o camomilla. Puoi anche provare con una birra analcolica poiché il luppolo ha proprietà rilassanti. In ultimo, dato che anche la nicotina disturba il sonno e sarebbe meglio smettere di fumare un po’ prima di andare a letto.
  6. Pratica sport in modo tale da mantenere uno stato di benessere e fare qualcosa di buono per il tuo fisico. E non stiamo parlando di una questione estetica. Dopo aver praticato l’attività fisica adatta a te, ti sentirai piacevolmente stanca. Attenzione però a non fare un allenamento troppo intenso prima di andare a letto! Otterresti l’effetto contrario. Infatti la scarica di adrenalina data dall’attività fisica potrebbe tenerti sveglia tutta notte! Meglio optare per qualche esercizio di training autogeno oppure alcune posizioni facili di yoga o stretching, che rilassano il sistema nervoso e quindi conciliano il riposo notturno. Infine, piuttosto che guardare la TV dopo cena, abituati a fare una lunga passeggiata serale.
  7. Vai a letto solo quando hai davvero sonno.
  8. Sviluppa una tua routine serale. Puoi fare un bagno caldo o una bella doccia. Magari degli esercizi di respirazione rilassanti. Anche leggere o ascoltare della musica può andare bene, sempre che non si tratti di musica assordante o di un giallo coinvolgente. Otterresti l’effetto contrario.
  9. Se soffri di sudori notturni tieni una maglietta, un lenzuolo e un asciugamano puliti vicino al letto. In questo modo puoi rinfrescarti in un attimo e tornare subito a dormire dopo il brusco risveglio.
  10. Se puoi fare un pisolino nel pomeriggio, fallo. L’importante è che duri dai 10 fino ad un massimo di 45 minuti. Alcuni scienziati sostengono che la “siesta” pomeridiana sia una sana abitudine che oltre a favorire il buon sonno notturno, incrementa anche la creatività.

Nonostante tutti i consigli che ti abbiamo dato ti svegli ancora di notte? Allora non ti agitare perché non faresti che peggiorare la situazione. Piuttosto riprova a fare un esercizio di rilassamento. Oppure alzati dal letto, accendi una luce soffusa e leggi qualcosa o fai le parole crociate. Evita la luce troppo forte e diretta degli schermi di qualsiasi dispositivo elettronico. Vedrai che queste attività ti calmeranno facendoti sentire nuovamente stanca e in poco tempo sarai di nuovo tra le braccia di Morfeo.

14. Aprile 2019
Chiudere menu